Regione Piemonte

Torino, giovedì 22 febbraio 2018, 1188 visitatori

 

Regione Piemonte

Sei qui: Home AREA STAMPA AZIENDALE ARCHIVIO COMUNICATI STAMPA - ANNO 2017 Dopo l'accensione dell'Albero dei Desideri in San Pietro e l'udienza con Papa Francesco i bambini dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino tornano a casa pieni di entusiasmo e speranza

Dopo l'accensione dell'Albero dei Desideri in San Pietro e l'udienza con Papa Francesco i bambini dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino tornano a casa pieni di entusiasmo e speranza

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 12 Dicembre 2017 10:49

Torino, 12 dicembre 2017

COMUNICATO STAMPA

Dopo l'accensione dell'Albero dei Desideri in San Pietro e l'udienza con Papa Francesco i bambini dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino tornano a casa pieni di entusiasmo e speranza

Dopo l'accensione in piazza San Pietro dello speciale "Albero di Natale dei Desideri", i bambini dell'ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute hanno fatto rientro a Torino per continuare il loro percorso di gestione della malattia e di guarigione.

Continueranno in ospedale le iniziative del laboratorio di ceramico-terapia della Fondazione Lene Thun, che attraverso l'attività di un team di ceramisti e di volontari che ogni giorno dedicano il loro tempo e la loro esperienza, permette ai bambini, attraverso la manipolazione della ceramica, di esprimere la propria creatività dando luogo a progetti speciali.

L'esperienza del progetto, unito ad un viaggio davvero "speciale" per incontrare Papa Francesco, ha riacceso di nuovo entusiasmo e speranza in ogni bambino che ha visto realizzato il decoro con il suo "desiderio" ed assistito, dopo la benedizione del Santo Padre, all'accensione del Grande Albero di piazza San Pietro.

I bambini dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, dei reparti di Oncoematologia e delle Malattie metaboliche, sono stati accompagnati dalle loro famiglie e dal Direttore Sanitario dottor Vinicio Santucci.

Il progetto è stato realizzato grazie alla preziosa collaborazione di tutta l'équipe sanitaria ed il personale medico ospedaliero quotidianamente impegnati nella lotta alla malattia.

Un ringraziamento particolare va alla dottoressa Franca Fagioli, Direttore Oncoematologia, ed al dottor Marco Spada, Direttore di Pediatria, che hanno supportato l'attività.

Gruppo Torino

gruppo_torinoalbero_desideri_thunavv_ilona_thun

Estratto vatican.va Bollettino Sala Stampa

Udienza alle Delegazioni di Donatori dell'albero di Natale e del Presepio in Piazza San Pietro

Alle ore 11.45 di giovedì scorso nell'Aula Paolo VI, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza le Delegazioni per il dono dell'albero di Natale e del Presepio in Piazza San Pietro. Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa ha rivolto ai presenti all'Udienza:

Discorso del Santo Padre

Cari fratelli e sorelle,

è una gioia per me accogliervi in questa circostanza e rivolgervi il mio ringraziamento per il dono del presepio e dell'albero di Natale, collocati in piazza San Pietro. Porgo di cuore a tutti voi il mio saluto, iniziando dalle Autorità e dai rappresentanti delle Istituzioni che hanno promosso questa iniziativa. Saluto l'Abate di Montevergine, per il dono del presepe; l'Arcivescovo di Warmia e il Vescovo di Elk in Polonia, da cui proviene l'albero, con la Direzione delle Foreste Statali di Bialystok. Inoltre saluto i bambini in cura presso i reparti oncologici di alcuni Ospedali italiani e delle zone terremotate del Centro Italia, coordinati dalla Fondazione "Contessa Lene Thun", che hanno realizzato gli addobbi.

Ogni anno il presepe e l'albero di Natale ci parlano col loro linguaggio simbolico. Essi rendono maggiormente visibile quanto si coglie nell'esperienza della nascita del Figlio di Dio. Sono i segni della compassione del Padre celeste, della sua partecipazione e vicinanza all'umanità, che sperimenta di non essere abbandonata nella notte dei tempi, ma visitata e accompagnata nelle proprie difficoltà. L'albero proteso verso l'alto ci stimola a protenderci "verso i doni più alti" (cfr 1Cor 12,31), a innalzarci al di sopra delle nebbie che offuscano, per sperimentare quanto è bello e gioioso essere immersi nella luce di Cristo. Nella semplicità del presepio noi incontriamo e contempliamo la tenerezza di Dio, manifestata in quella del Bambino Gesù.

Il presepe, quest'anno, realizzato nella tipica espressione dell'arte napoletana, è ispirato alle opere di misericordia. Esse ci ricordano che il Signore ci ha detto: «Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro» (Mt 7,12). Il presepe è il luogo suggestivo dove contempliamo Gesù che, assumendo su di sé le miserie dell'uomo, ci invita a fare altrettanto, attraverso azioni di misericordia. L'albero, proveniente quest'anno dalla Polonia, è segno della fede di quel popolo che, anche con questo gesto, ha voluto esprimere la propria fedeltà alla sede di Pietro.

Cari bambini, il mio grazie è rivolto soprattutto a voi. Nei vostri lavori avete trasferito i vostri sogni e i vostri desideri da innalzare al cielo e da far conoscere a Gesù, che si fa bambino come voi per dirvi che vi vuole bene. Grazie per la vostra testimonianza, per aver reso più belli questi segni natalizi, che i pellegrini e i visitatori provenienti da tutto il mondo potranno ammirare. Grazie! Grazie! Questa sera, quando si accenderanno le luci del presepe e dell'albero di Natale, anche i desideri che avete trasferito nei vostri lavori di decorazione dell'albero saranno luminosi e visti da tutti. Grazie!

Il Natale del Signore sia l'occasione per essere più attenti alle necessità dei poveri e di coloro che, come Gesù, non trovano chi li accoglie. A voi qui presenti, ai vostri cari e a quanti rappresentate, formulo un sentito augurio di Buon Natale. Vi assicuro la mia preghiera affinché il Signore accolga ed esaudisca le vostre attese. Anche voi pregate per me e per il mio servizio alla Chiesa.

E ora darò la benedizione a tutti voi, ma prima tutti preghiamo la Madonna, insieme:

[Ave, o Maria...] [01875-IT.01] [Testo originale: Italiano] [B0874-XX.02]

Ultimo aggiornamento ( Martedì 12 Dicembre 2017 14:06 )
 
Torna indietro


Note Legali | Dichiarazione di accessibilitàGuida alla navigazione del sito | Cookie Policy

Copyright © 2018 A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino. Tutti i diritti riservati.
Sede legale: corso Bramante, 88 - 10126 Torino | Cod. fiscale - P. IVA: 10771180014.