Regione Piemonte

Torino, lunedì 23 ottobre 2017, 749 visitatori

 

Regione Piemonte

IL PROGETTO

ambuleoTrasporto Avanzato Neonatale To e Provincia

Servizio di Trasporto Avanzato Neonatale TO e Provincia

Responsabile di Progetto: Dott. Mauro VIVALDA
Sede: Corso Spezia, 60 - Torino - 1° Piano - Percorso A
Tel. 011/313.1582 – Fax 011/313.4888
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PREMESSA

Ogni anno in Piemonte nascono circa 35 mila bambini. Oltre la metà di loro viene alla luce in punti nascita di I e II livello, non attrezzati per la terapia intensiva; per questa ragione i nati patologici (200/400 l’anno) debbono essere trasferiti in centri di Terapia Intensiva Neonatale. Poiché il trasferimento spesso avviene in condizioni di emergenze/urgenza, un trasporto neonatale protetto, gestito da operatori esperti, con il supporto di attrezzature specifiche, riduce notevolmente la mortalità e la morbilità di questi bambini: si stima che il trasporto avanzato di emergenza nella nostra regione possa evitare 50-100 decessi o disabilità l’anno.

IL PROGETTO

Il progetto trasporto neonatale per Torino e provincia è iniziato in forma di pianificazione inter-Aziendale nel 1998 ma ha stentato a decollare causa le difficoltà legate all’attivazione di un nuovo servizio per le 4 Terapie Intensive Neonatali presenti in provincia. Una commissione regionale per il trasporto neonatale, aveva, negli anni, vagliato le possibili soluzioni ed elaborato alcuni documenti preliminari.

Con DGR nel 2007 l’Amministrazione Regionale ha stabilito definitivamente le modalità di attivazione del trasporto affidandone il coordinamento all’Azienda Ospedaliera Regina Margherita - Sant’Anna, con il mandato di unificare in una Rete, oltre le due TIN interne al S.Anna anche la TIN dell’Ospedale di Moncalieri (Asl To5), la TIN dell’Ospedale Maria Vittoria (Asl To2); inoltre il progetto prevedeva la stretta collaborazione con il Servizio di Emergenza Territoriale 118 (Azienda ospedaliera CTO – Maria Adelaide).

Negli anni successivi le Amministrazioni Aziendali con la collaborazione dei Direttori delle 4 Terapie Intensive Neonatali provinciali ed il supporto dei Responsabili 118, riunite in un Gruppo di Progetto con responsabile il dr. Mauro Vivalda, hanno affrontato e risolto le problematiche relative alla organizzazione in ottemperanza a quanto disposto dal Patto per la Salute 2010-2012 ed al successivo Accordo Stato Regioni del 16 dicembre 2010, relativo alle ”Linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità, della sicurezza e dell'appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e per la riduzione del taglio cesareo”. Dall’aprile 2010 il servizio di Trasporto Avanzato Neonatale per Torino e provincia (TANTo) è pienamente operativo.

COME FUNZIONA

Logistica

118 PiemonteLe chiamate telefoniche per trasporto sono centralizzate alla Centrale Operativa 118 che, acquisendo quotidianamente il dato della disponibilità dei posti letto nei centri della Rete delle TIN, fa da tramite tra chi chiama e la TIN destinata a ricevere il neonato, allerta l'équipe di trasporto (operatori e mezzo) e fornisce il supporto logistico (coordinamento degli autisti, gestione/manutenzione del mezzo, supporto logistico durante tutte le fasi del trasporto). Dopo la chiamata, mezzo ed équipe sanitaria raggiungono la base operativa e attivano il trasporto.

Base operativa

base operativaLa base operativa ha sede presso la Neonatologia del presidio Sant'Anna; qui convergono i diversi operatori TANTo per prendere in carico le incubatrici e le attrezzature per l'emergenza neonatale (il personale della base operativa gestisce la manutenzione delle incubatrici, la conduzione e ripristino dei materiali di consumo oltre alla cura dello spogliatoio/magazzino).

 

Personale

personale

Il personale medico infermieristico è composto da operatori esperti in Neonatologia, adeguatamente addestrati, scelti fra i dipendenti delle 4 TIN (Terapie Intensive Neonatali) facenti parte della Rete Torino:
linkNeonatologia Universitaria ospedale S.Anna
linkNeonatologia Ospedale S.Anna
linkTerapia Intensiva Neonatale Ospedale di Moncalieri (To)
linkTerapia Intensiva Neonatale Ospedale Maria Vittoria (To) 

Attrezzature

attrezzature

Le attrezzature in uso sono un connubio di tecnologie avanzate e di esperienza sul campo.

 

 

 

Incubatrici

incubatriciViene utilizzato un "sistema" incubatrice (comprendente l'incubatrice vera e propria, un respiratore meccanico, un monitor, una pompa siringa ed una borsa zaino) sviluppato in "verticale" per ridurre l'ingombro in lunghezza e consentire il trasporto del neonato perpendicolarmente al senso di marcia ed il carico di 2 incubatrici (utili in caso di parto gemellare che rappresenta il 2/4% dei neonati trasportati).
Le 3 incubatrici in dotazione al TANTo sono state acquistate con finanziamento finalizzato della Regione Piemonte.

Ambulanza

ambulanza ambuleoE' stato realizzato, insieme ai responsabili del servizio emergenza 118, un mezzo sperimentale con caratteristiche idonee alle peculiarità del trasporto neonatale ed è in allestimento un secondo mezzo "totipotente" progettato per rispondere alle necessità di trasporti dell'adulto (anche con esigenze particolari) e con le implementazioni necessarie per il trasporto del neonato.

 

Sponsor

LOGO GGISponsor di questa iniziativa è il Gruppo Giovani Imprenditori che, nell'ambito dei festeggiamenti del cinquantenario dalla fondazione, ha voluto donare al servizio due mezzi attrezzati di cui il primo ha consentito l'attivazione del TANTo ed il secondo, in allestimento, servirà per mettere in sicurezza il servizio garantendo la continuità anche in caso di avaria del primo mezzo, inoltre sarà il prototipo per la standardizzazione dei mezzi 118 essendo progettato con 4 allestimenti possibili: neonatale, barella, sedia cingolata, barella bariatrica: in breve garantendo il trasporto dei neonati di 1 Kg. così come quello di grandi obesi di 300 kg.

Logo

ambuleo

Il logo dell'ambulanza è stato realizzato dal maestro Ugo Nespolo e raffigura un leone (ribattezzato Ambuleo) che trasporta un leoncino.

Formazione/Informazione

formazioneVengono regolarmente effettuati incontri per la formazione/aggiornamento degli operatori dei punti nascita (oltre ai corsi Regionali sul trasporto neonatale e la stabilizzazione del neonato critico già effettuati secondo il programma dalla commissione trasporto regionale).
Come già riferito in precedenza il personale operativo del TANTo è stato sottoposto ad un programma di formazione teorico-pratica prima della attivazione del servizio (attualmente vengono formati nuovi operatori che si vanno ad aggiungere al personale già attivo).

Coordinamento

coordinamentoIl coordinatore ha collaborato alla pianificazione della fase progettuale, si è occupato della stesura dei documenti, dei protocolli e della manualistica, ha seguito l'acquisizione delle apparecchiature e la messa in opera della base operativa (insieme al responsabile infermieristico della TIN), organizza le periodiche riunioni fra i responsabili delle TIN e le riunioni di aggiornamento con i responsabili delle Pediatrie sede dei punti nascita, si occupa della formazione degli operatori sanitari, gestisce la banca dati ed i rapporti operativi con le Amministrazioni.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 02 Novembre 2015 14:25 )
 
Torna indietro


Note Legali | Dichiarazione di accessibilitàGuida alla navigazione del sito | Cookie Policy

Copyright © 2017 A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino. Tutti i diritti riservati.
Sede legale: corso Bramante, 88 - 10126 Torino | Cod. fiscale - P. IVA: 10771180014.