Regione Piemonte

Torino, mercoledì 13 novembre 2019, 349 visitatori

 

Regione Piemonte

Sei qui: Home ARCHIVIO EVENTI DAL 2017 AL 2018 Dettaglio evento :: SEDUTA SCIENTIFICA: Il microbiota intestinale (...)

[ Indietro ]PDFStampaE-MailvCal/iCal

SEDUTA SCIENTIFICA: Il microbiota intestinale (...)

Data:
Mar 08 Mag 2018
Orari:
21:00
Luogo:
Aula Magna - Accademia di Medicina
Indirizzo:
Via Po, 18 - Torino
Sito web:
http://www.accademiadimedicina.unito.it

Informazioni aggiuntive

locandinaIl microbiota intestinale e l'anziano fragile

 

Seduta scientifica aperta al pubblico

pdf Locandina (pdf - 221 KB)

pdf Programma (pdf - 308 KB)

 

 

Introduce:

  • Angelo PERA - Primario Emerito Ospedale Mauriziano

Relatori:

  • Mario BO / Patrizia D'AMELIO - Geriatria e Malattie Metaboliche dell'osso, Dipartimento di Scienze Mediche, Università di Torino

Mario Bo: La fragilità: una sindrome geriatrica

La fragilità è una sindrome biologica caratterizzata da una ridotta riserva funzionale e da una minore resistenza agli eventi stressanti (ad es. infezioni, cadute a terra, lutti), derivante dal declino complessivo di diversi sistemi dell'organismo. Ne risulta un'aumentata vulnerabilità, con una più alta frequenza di ricoveri ospedalieri, disabilità e morte. In questa visione, la fragilità sarebbe quindi strettamente correlata e conseguirebbe alla sarcopenia, ovvero alla perdita di massa muscolare, una problematica comune nell'anziano, prevalentemente di sesso femminile.
La fragilità, che ne è l'epifenomeno, interessa circa il 7-15% della popolazione generale anziana, raggiungendo una prevalenza del 20-40% negli ultraottantacinquenni.
La fragilità nell'anziano non è necessariamente legata alla presenza di malattie, ma può anche essere semplicemente la conseguenza di un invecchiamento sfavorevole come stile di vita, o di carenze nutrizionali e cattive abitudini voluttuarie, o anche di una condizione di isolamento e deprivazione socio-economica. Esiste infatti una predisposizione "socio-ambientale" alla fragilità, rappresentata dalla solitudine in assenza di una rete di supporto socio assistenziale.

Patrizia D'Amelio: Il ruolo del microbiota intestinale

Il microbiota intestinale (GM, Gut Microbiota) è costituito dall'insieme dei microorganismi commensali, simbiotici e patogeni che abitano il nostro intestino. Le interazioni tra GM ed ospite umano sono complesse e contribuiscono alla maturazione ed alla regolazione del sistema immunitario. Il GM è in grado di interagire con l'ospite producendo diverse molecole che vengono riconosciute dalle cellule del sistema immunitario e che sono in grado di modularne differenziamento ed attività. Per questi motivi, alterazioni della flora intestinale sono state associate all'insorgenza di patologie autoimmuni, metaboliche e, più in generale, ad alterazioni associate all'invecchiamento ed allo sviluppo di fragilità, come patologie muscolo scheletriche e declino cognitivo. Queste nuove evidenze suggeriscono che la manipolazione del microbiota intestinale con interventi dietetici, oppure con la somministrazione di pre- e probiotici possa essere utile nella prevenzione delle condizioni che portano alla sindrome da fragilità.

Note Legali | Dichiarazione di accessibilità | Credits |Guida alla navigazione del sito | Cookie Policy

Copyright © 2019 A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino. Tutti i diritti riservati.
Sede legale: corso Bramante, 88 - 10126 Torino | Cod. fiscale - P. IVA: 10771180014.