Regione Piemonte

Torino, venerdì 05 marzo 2021, 2678 visitatori

 

Regione Piemonte

Sei qui: Home ARCHIVIO EVENTI DAL 2018 AL 2019 Dettaglio evento :: SEDUTA SCIENTIFICA: 200 Anni dell'Accademia di Medicina (...)

[ Indietro ]PDFStampaE-MailvCal/iCal

SEDUTA SCIENTIFICA: 200 Anni dell'Accademia di Medicina (...)

Data:
Mar 17 Dic 2019
Orari:
21:00
Luogo:
Accademia di Medicina
Indirizzo:
Via Po, 18 - Torino
Persona di contatto:
Per informazioni
Sito web:
http://www.accademiadimedicina.unito.it/

Informazioni aggiuntive

locandina200 Anni dell'Accademia di Medicina di Torino

 

pdf Manifesto (pdf - 92 KB)

Seduta aperta al pubblico

 

 

Introduce

  • Giancarlo ISAIA – Professore di Medicina Interna e Geriatria – Università di Torino

Relatori

  • Alessandro BARGONI – Professore di Storia della Medicina – Università di Torino
  • Francesco SCAROINA – Primario Emerito – Ospedale S. G. Bosco – Torino

Alessandro BARGONI – Nel 1819 un gruppo di 14 medici, qualificati e inseriti professionalmente negli ospedali e nell'insegnamento universitario torinese, costituirono una Società medica volta ad affrontare temi scientifici e clinici d'attualità. I fatti politici del '21 interruppero repentinamente il sodalizio. L'operosità dei fondatori si trasferì allora su iniziative editoriali con le stesse finalità di aggiornamento e di informazione scientifica. Ventitré anni dopo fu costituita, con regolare riconoscimento statale, un'altra associazione con lo stesso nome e le stesse finalità della precedente. Il grande intervallo di tempo che separò le due società, fu teatro di fatti politici di grande rilevanza che scossero la società sabauda e indussero trasformazioni notevoli e cambiamenti del clima culturale anche in ambito scientifico-medico. L'indagine storica vuole valutare, seguendo le tracce dei componenti dei due sodalizi, attraverso le loro idee e le loro aspirazioni, se esistano soluzioni di continuità tra la precedente società medico-chirugica del 1819 e quella successiva che nel 1846 Carlo Alberto elevò al rango di Reale Accademia di Medicina di Torino.

Francesco SCAROINA – La Scienza deve comprendere i fenomeni naturali per intervenire su di essi, così che lo Scienziato sia "responsabile" nel migliorare la condizione dell'uomo. Il movimento positivista rappresentò nell'800 la carta vincente per guidare  l'uomo-dottore nel suo agire nella ricerca, ma anche per abituarlo ad essere un dottore-politico per meglio "vedere per prevedere", e quindi "prevedere per agire" in una società bisognosa. L'Accademia era nata come luogo di incontro tra scienziati e clinici che  discutevano, offrivano, analizzavano le periodiche conoscenze scientifiche per aiutare la medicina nel suo progressivo evolversi in certezze e sicurezze. Quindi, un medico a servizio dell'uomo malato, ma poco interessato al contorno sociale. Le Presidenze accademiche, in seguito, pur non congelando iniziative volte all'interesse per la ricerca e le sue applicazioni favorirono anche l'espressione di quell'ethos umanitario che  rendeva il medico sempre più rispettoso della dignità del malato e del suo valore nella società. Era un importante orientamento verso una medicina attenta ad ogni bisogno sociale. Vengono ricordate alcune iniziative di impegno sociale negli anni iniziali, dal1848 al 1920.

Per informazioni

Note Legali | Dichiarazione di accessibilità | Credits |Guida alla navigazione del sito | Cookie Policy

Copyright © 2021 A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino. Tutti i diritti riservati.
Sede legale: corso Bramante, 88 - 10126 Torino | Cod. fiscale - P. IVA: 10771180014.