Regione Piemonte

Torino, lunedì 26 settembre 2022, 1010 visitatori

 

Regione Piemonte

Sei qui: Home ARCHIVIO EVENTI DAL 2020 AL 2021 Dettaglio evento :: SEDUTA SCIENTIFICA: Artrite Reumatoide - Webinar (...)

[ Indietro ]PDFStampaE-MailvCal/iCal

SEDUTA SCIENTIFICA: Artrite Reumatoide - Webinar (...)

Data:
Mar 24-nov-2020
Orari:
17:30
Luogo:
Accademia di Medicina
Indirizzo:
Modalità Webinar
Persona di contatto:
Per informazioni
Sito web:
http://www.accademiadimedicina.unito.it/

Informazioni aggiuntive

manifestoArtrite Reumatoide: 20 anni dopo i primi farmaci biologici.

Modalità Webinar

 

pdf Manifesto (pdf - 114 KB)

 

 

Introduce

  • Dario ROCCATELLO – Professore di Patologia Clinica – Università degli Studi di Torino

Relatori

  • Carlomaurizio MONTECUCCO – Professore di Reumatologia – Università di Pavia, IRCCS PoliclinicoS.Matteo

Introduzione

L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica autoimmune, dolorosa e progressivamente invalidante, che costituisce tuttora una difficile sfida per il medico chiamato al controllo dei sintomi e della progressione del danno articolare e sistemico.

Dopo l'impiego dei cortisonici negli anni '50 e del Methotrexate negli anni '80, alla fine del secolo scorso si è assistito a una vera e propria rivoluzione in campo terapeutico che ha sovvertito antiche abitudini e consentito ai pazienti considerati refrattari una qualità di vita fino ad allora impensabile, arrestando di fatto il danno articolare  anatomico e funzionale nella maggior parte dei casi.

Tutto questo si è realizzato grazie all'avvento dei cosiddetti farmaci biologici o  biotecnologici (anticorpi monoclonali o molecole di fusione) in grado di bloccare selettivamente un singolo bersaglio implicato nella patogenesi della malattia. I primi ad essere impiegati sono stati gli inibitori del TNF-alfa, seguiti da altri farmaci diretti contro bersagli citochinici diversi, ad esempio il recettore dell'Interleukina 6, o contro molecole di superficie dei linfociti B o T.

Negli ultimi anni si è inoltre registrato il ritorno a farmaci sintetici (small molecules), in particolare gli inibitori delle Janus-Kinasi, con caratteristiche di specificità e attività paragonabili a quelle delle molecole biologiche.

Nell'arco di questi vent'anni si è andato via via chiarendo il profilo di efficacia e tollerabilità di ciascuno di questi farmaci nella vita reale, oltre che nei trials clinici controllati, e si sono delineate le differenze tra le diverse molecole cercando di avvicinare un modello, ancora ideale, di trattamento personalizzato.

I risultati ottenuti in termini di riduzione di attività di malattia, disabilità e mortalità legata alla malattia sono stati davvero impressionanti. Tuttavia la guarigione è ancora lontana e rimangono molte questioni aperte e molti "unmet needs" che l'evolvere delle nostre aspettative hanno fatto emergere prepotentemente al di là della mera efficacia dei farmaci

Per informazioni

Per partecipare alla riunione che si terrà soltanto da remoto, sarà necessario collegarsi (con parola chiave Seduta, se richiesta) al seguente link:

disponibile anche sul sito dell'accademia: www.accademiadimedicina.unito.it/

Note Legali | Dichiarazione di accessibilità | Meccanismo di Feedback |Credits |Guida alla navigazione del sito | Cookie Policy

Copyright © 2022 A.O.U. Citta della Salute e della Scienza di Torino. Tutti i diritti riservati.
Sede legale: corso Bramante, 88 - 10126 Torino | Cod. fiscale - P. IVA: 10771180014.